27 Giugno 2020

Mashfrog progetta l’ufficio stampa 4.0 di Generali Italia

AI e Machine Learning per lo smart editor che rende il lavoro dei giornalisti più veloce ed efficace. 

Lo scenario

La trasformazione digitale e l’avvento dei new media hanno imposto nuove regole anche alla comunicazione. L’efficacia e la diffusione di un singolo contenuto dipendono oggi da molteplici fattori che travalicano il “messaggio” veicolato e seguono le regole specifiche dei “media” coinvolti. Per determinare il successo di un’azione di comunicazione, e la forza di un ufficio stampa, è quindi sempre più importante conoscere a fondo regole e processi specifici dei canali digitali, e disporre, oltre che di informazioni, di grandi volumi di dati da analizzare ed elaborare. Dati prodotti da tutte le piattaforme web che veicolano contenuti e che sono fondamentali per monitorare e migliorare la reputazione di un brand, per seguire e cavalcare i trend della rete, per conoscere il sentiment del proprio pubblico e capire ogni volta non solo di cosa è opportuno parlare, ma di come è meglio farlo. In questo scenario si rende inevitabile l’evoluzione del lavoro dei professionisti - giornalisti, redattori ed esperti della comunicazione -, e l’utilizzo di strumenti intelligenti capaci di ottimizzare, automatizzare, velocizzare flussi e processi. 
Ecco perché noi di mashfrog Group abbiamo provato a portare l’intelligenza artificiale all’interno dell’ufficio stampa di Generali Italia

Il progetto

Il progetto soprannominato “Generali 4.0” che vede mashfrog partner tecnologico al fianco di Generali Italia per la creazione dell’ufficio stampa 4.0., nasce così, dall’incontro fortunato tra i Responsabili Media e Direzione Marketing della Banca e le nostre competenze in ambito AI, Machine Learning e comunicazione digitale. 

Lo smart editor

Il tool che abbiamo ideato e sviluppato per Generali Italia, e che dallo scorso aprile è entrato ufficialmente a far parte del loro ufficio stampa, è una soluzione integrata che raccoglie in un’unica applicazione tutte le funzioni necessarie per rendere efficace la comunicazione digitale e semplificare di molto il lavoro dei giornalisti
Come funziona. Il tool utilizza l’Intelligenza Artificiale, il Machine Learning e la Sentiment Analysis per la creazione dei contenuti (comunicati, contenuti aziendali, news, articoli) e le integra con funzionalità più pratiche finalizzate all’automatizzazione di workflow e attività. 
Il giornalista ha a disposizione sul proprio pc una piattaforma che consente di scrivere il contenuto e contemporaneamente ricevere suggerimenti di trend keyword sul tema e metriche di leggibilità e similarità con altri contenuti già scritti, articoli correlati di fonti accreditate e consigli per ottimizzare il contenuto dal punto di vista sintattico e lessicale. Non solo, lo smart editor fornisce in tempo reale previsioni sul sentiment, vale a dire su come il contenuto verrà recepito e quanto sarà efficace. 
I risultati sono stati subito evidenti. Da quando la piattaforma è diventata a pieno titolo un membro dell'ufficio stampa di Generali Italia si sono riscontrati vantaggi in termini di semplificazione del lavoro dei giornalisti, ma soprattutto di efficacia delle azioni di comunicazione. Risultati destinati a migliorare ed aumentare per la natura stessa dell’algoritmo alla base dello smart editor che progredisce e si perfeziona con l’utilizzo.

Generali Italia ha voluto scommettere sull’innovazione e, al momento, rappresenta una delle prime aziende nel settore ad aver adottato una tecnologia simile per la Corporate Communication. Un primato che riguarda anche il Gruppo mashfrog, azienda che investe su machine learning, intelligenza artificiale e blockchain dal 2016, e oggi, grazie all’expertise di programmatori, sviluppatori e designer, porta sul mercato della comunicazione un’innovazione importante e destinata ad interessare anche altri ambiti, primi fra tutti il marketing, l’HR e le investor relations.