11 Maggio 2020

Green League, l’App che insegna il riciclo giocando

Tecnologia mobile made-in mashfrog al fianco del CONOU in un progetto di educazione ambientale.

Green League è un progetto di gamification della campagna di educazione ambientale del CONOU, il Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati e, storicamente, il primo ente ambientale nazionale dedicato alla raccolta differenziata di questo rifiuto pericoloso.
 
La campagna, ideata già nel 2013 con la consulenza scientifica di Legambiente, nasce con il preciso intento di utilizzare il gioco per coinvolgere e sensibilizzare i più giovani sull’importanza della raccolta differenziata e del riciclo di sostanze inquinanti come gli oli industriali.  
Green League è dunque, innanzitutto, una piattaforma online con contenuti informativi e videogiochi pensati per educare ai principi dell’economia circolare e mostrare come anche gli oli minerali usati, se e smaltiti nel modo corretto, possono inserirsi in un processo di “rigenerazione” che li consegna a una nuova vita più sostenibile per l’ambiente.

Green League: dalla piattaforma all’App mobile

 

Il CONOU si è affidato a EPR Comunicazioni e al Gruppo mashfrog per un rinnovamento complessivo del progetto. Nello specifico, ha affidato all’expertise e alle competenze dei programmatori e UX designer del Gruppo il compito di realizzare un importante upgrade tecnologico.
I videogiochi, prima presenti solo sulla piattaforma Greenleague.it, sono diventati un’App mobile disponibile sugli store Google Play e iOS e scaricabile gratuitamente. L’App è dedicata ad un pubblico di giovani, bambini ed adolescenti, ma non solo: i 3 videogiochi attualmente disponibili, Snuck, Garble e Oil Buster Reloaded, si ispirano infatti a classici del gaming come Snake e Tetris e utilizzano una grafica vintage che ricorda i videogame Arcade delle sale giochi anni ’80. Le sessioni di gioco sono brevi (1-3 minuti) e tutto è studiato per fondere insieme intrattenimento e apprendimento di informazioni e comportamenti virtuosi.

Scarica l'App per Android

Scarica l'App per iOS

Dal progetto educational al progetto di edutainment

 

Oltre al passaggio dal web al mobile, un aspetto chiave dell’evoluzione del progetto Green League è la logica di edutainment su cui si basa la App.  
Al principio di ogni sessione di gioco, che come abbiamo detto dura al massimo 3 minuti, viene offerta una pillola formativa sui temi della sostenibilità ambientale, sul risparmio energetico e sulla gestione differenziata dei rifiuti urbani e pericolosi, oltre che sulle attività del CONOU. Al termine della sessione di gioco, l’utente è invitato a rispondere a un quiz sullo stesso argomento. Ogni risposta corretta consente di incrementare il proprio punteggio e scalare la classifica totale di tutti gli utenti. L’app ha anche alcune funzionalità social che consentono di creare e gestire liste di amici da sfidare, configurare un nickname e scegliere un avatar tra quelli a disposizione. Una logica che non solo stimola la sana competizione tra giocatori e aumenta l’engagement, ma favorisce la nascita di una community di player che scelgono di impegnarsi personalmente per la tutela dell’ambiente e che contribuiscono a diffondere il messaggio.  

I 3 videogiochi

Oil Buster Reloaded è una sfida suddivisa in 14 livelli incentrata sulla qualità della raccolta dell'olio usato. Protagonista del gioco è Joil, la mascotte dei progetti di educazione ambientale del CONOU. Il personaggio in 3D è impegnato a liberare le gocce d'olio usato colpendo gruppi di sfere e successivamente a raccoglierlo, evitando però di includere gocce d'acqua o di altre sostanze inquinanti per preservare la qualità del rifiuto raccolto.

Snuck è l'evoluzione green di Snake, l'indimenticabile gioco anni '90 riadattato in 3D. Il giocatore, alla guida di un mezzo di raccolta del CONOU, deve raccogliere il maggior numero di barili di olio usato possibile contribuendo così all'economia circolare della filiera.

Garble è realizzato sulla logica del classico tetris e centrato sul recupero di materiali di uso quotidiano in un'ottica di economia circolare evoluta. Lo scopo è abbinare tre o più icone dello stesso oggetto riciclabile (olio usato, carta, plastica, alluminio, rifiuti organici e batterie) per innescare serie di combo, prestando però particolare attenzione ai rifiuti speciali al fine di ottenere punti aggiuntivi e incrementare il tempo di gioco a disposizione.

Dietro l'App

L’app Green League utilizza il motore grafico Unity ed è stata interamente progettata e sviluppata in mashfrog; dietro il prodotto c’è il lavoro di un team di 8 persone tra programmatori, sviluppatori e UX/UI designer. 

La grafica smart ed accattivante e l’esperienza d’uso semplice ed intuitiva unite alla funzionalità social e alla qualità dei contenuti informativi, rendono questa app uno strumento con elevata potenzialità di diffusione. 
La campagna nasce d’altronde proprio con questo obiettivo: diffondere capillarmente una cultura del riciclo e della sostenibilità in genere attraverso l’apprendimento interattivo e divertente di comportamenti sempre più virtuosi. 

Scarica l’app per Android
Scarica l’app per iOS