25 Giugno 2019

E-commerce: un canale strategico oltre le vendite

Come le imprese italiane possono affrontare le sfide di un mercato altamente competitivo e dominato dai colossi internazionali. 

Lo scenario: l'e-commerce in Italia

I numeri. L’e-commerce in Italia ha raggiunto nel 2018 un valore di 41,5 miliardi di euro (+18% rispetto al 2017) con 42,3 milioni di utenti unici al mese e 38 milioni di consumatori online (numero che si stima arriverà a 41 milioni nel 2023). Lo smartphone si afferma come lo strumento più utilizzato dagli per fare acquisti online (85%) e il futuro non troppo lontano del 5G e della banda utlralarga non farà che incrementare questo dato. In aumento anche le aziende registrate alla Camera di Commercio nel settore Ateco (commercio su Internet) per un totale di 20.100 nel 2018 (+11,73% rispetto al 2017). Non solo, nuovi attori si stanno affacciando sul mercato, anche in settori fino ad oggi protetti come quello farmaceutico. 

I settori dove cresce l’e-commerce. Questa la classifica dei settori in crescita nelle vendite online: 

1.    Tempo libero (41,3% del fatturato per la maggior parte concentrato nel gaming e betting). 
2.    Turismo  (28% del fatturato)
3.    Store online multi prodotto (14,5% del fatturato) 
4.    Elettronica di consumo (3,3% del fatturato). 
5.    Salute (+23% del fatturato), settore che cresce anche grazie all’aumento delle farmacie online;
6.    Moda (+18% del fatturato). 

I trend. L’80% dei consumatori online afferma che le esperienze personalizzate li rendono più propensi ad acquistare da un’azienda piuttosto che da un’altra. In un Paese come il nostro, dove il social commerce non è ancora affermato in modo capillare come in Cina e in USA, l’87% degli utenti sostiene che i social media influenzino gli acquisti. I social restano infatti il canale principale per gli investimenti aziendali con una prevalenza di Facebook, seguito da Instagram e YouTube.

Le potenzialità. L’e-commerce italiano è un settore con elevato potenziale di crescita, nonostante il mercato sia altamente competitivo e ancora dominato dai “big” internazionali che si sono espansi da tempo sul nostro territorio accaparrandosi i settori più interessanti e, in molti casi, acquisendo le aziende locali. Esperienze come quelle di Amazon nell’elettronica, Booking ed Expedia nel turismo, Zalando nell’abbigliamento dimostrano che oggi vendere online significa gestire economie di scala importanti e fare investimenti significativi su servizi e acquisizioni. 

Come aumentare il valore delle aziende e-commerce italiane

Per invertire il trend che ha portato le aziende straniere a conquistare il mercato italiano e non viceversa, occorre aumentare il valore delle nostre aziende e attrarre finanziamenti. Questi alcuni dei fattori determinanti sui quali oggi le imprese e-commerce devono puntare per essere competitive: 

•    La scalabilità del business: per essere scalabile un’azienda deve essere agile, leggera in termini di struttura, e “as a service” per quanto riguarda i software, così che il modello di business sia facilmente replicabile anche all’estero.
•    Internazionalizzazione: i metodi utilizzati sono diversi, dallo sfruttare la presenza dei marketplace per arrivare a mercati che non si riuscirebbe a raggiungere da soli, alla penetrazione diretta del mercato estero, all’acquisizione di società locali, etc.
•    Il valore del brand.
•    Eccellenza e diversità delle risorse: avere un team eterogeneo e coeso e un management altamente qualificato.
•    Fare investimenti significativi in tecnologia e innovazione, ma anche in marketing e promozione. 

Mashfrog e le soluzioni e-commerce 

“L’e-commerce è un canale di assoluto rilievo che modifica radicalmente l’intero customer journey”, ci racconta Davide Cecca, Head of Sales & Client Management di mashfrog. “Un canale strategico perché ridefinisce ruoli e prospettive di chi lavora nel commercio, e modifica i pesi delle attività nelle strategie di business di un’azienda.” 

Tutte le aziende del mondo retail che vogliono competere sul mercato, insomma, non devono solo poter vendere online, ma devono adottare logiche e modelli di business di questo specifico canale dell’era internet. Attraverso il canale e-commerce abbiamo la possibilità di tracciare l’intero customer journey, tutte le fasi, cioè, del rapporto tra un’azienda e i suoi clienti, dalla prima conoscenza del brand fino al post-vendita. Questo significa possibilità di raccogliere enormi volumi di dati e analizzare le abitudini di consumo sulle quali definire campagne e proposizioni sempre più mirate e targettizzate. 

L’e-commerce è oggi innanzitutto un canale di analisi, oltre che un canale di vendita e distribuzione. Stiamo assistendo a un cambio di paradigma che non prevede passi indietro e al quale le imprese italiane devono necessariamente adeguarsi”.
Come partner tecnologico delle imprese e-commerce che vogliono emergere nel mercato italiano e internazionale, mashfrog si muove proprio all’interno di questo paradigma, sviluppando soluzioni B2B e B2C su misura che rispettano i 3 must-have della vendita online: 

1.    Rispondere alle esigenze dei consumatori finali;
2.    Integrarsi con i processi e i sistemi delle aziende;
3.    Garantire i risultati sui mercati d’interesse secondo le diverse specificità.

Soluzioni win-win per clienti e consumatori che garantiscono un customer journey efficace tanto per chi vive l’esperienza di buyers quanto per chi svolge il ruolo di sellers.

Il nostro team. Front-end e back-end developer, UX/UI designer, SEO e Content specialist, esperti di advertising online e Social Media sono le risorse e le competenze di cui il Gruppo per lo sviluppo di progetti e-commerce B2B e B2C. A queste si aggiunge l’esperienza nel settore di The Innovaction Factory, azienda entrata a far parte del Gruppo e Magento Solution Partner, specializzata nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni e-commerce e mobile commerce altamente personalizzate per esigenze del target business e consumer.

CRM e System Integration. Le nostre piattaforme, inoltre, sono nativamente integrate con i sistemi informativi aziendali per migliorare i processi esistenti di engagement, vendita e post-vendita. Affiancano gli strumenti già utilizzati dai clienti (ERP, software di gestione magazzino, DB dei prodotti, vettori di spedizione, ...) e integrano i principali gateway di pagamento italiani ed internazionali.

Monitoraggio dei risultati. Performance e risultati di engagement sono il risultato del mix tra soluzioni tecnologiche, funnel analysis e test A/B, multivariate e split. Inoltre, integrando machine learning e CRM sviluppiamo processi di lead generation con piani di miglioramento iterativo delle performance.

Case History
E-commerce B2B multi-country per Trelleborg Wheel Systems, azienda leader nella produzione di pneumatici per macchine agricole e forestali. La piattaforma utilizza la tecnologia SAP Hybris ed è pienamente integrata con le logiche di business e con la supply chain dell’azienda.

E-commerce B2 multi-country per Herbatint, un marchio dell’azienda italiana Antica Erboristeria che produce tinture biologiche e prodotti per la cura dei capelli. Abbiamo sviluppato per loro la piattaforma e-commerce italiana e americana e gestito campagne integrate di SEO, SEM e Social Media Marketing.