6 Marzo 2020

Oman Cable Industry, un successo firmato mashfrog Group

Si chiude con successo e in tempi record il progetto di migrazione SAP della Oman Cable Industry. Una best practice firmata mashfrog.

Si è concluso da poco, a metà febbraio 2020, il progetto di migrazione a SAP nella Oman Cable Industry, società controllata Prysmian Group con sede a Muscat, Oman, e specializzata in produzione e vendita di cavi elettrici.
La società si è affidata all’esperienza mashfrog per l’implementazione del modello SAP, modello consolidato e già diffuso nell’ecosistema Prysmian, e per l’integrazione di MES a SAP

Il successo dell’operazione non consiste solo nel conseguimento dei risultati attesi, ma anche nei tempi da record registrati: 6 mesi a differenze dei 10-12 normalmente richiesti da un progetto di questa portata.

Il progetto

La Oman Cable si serviva di 3 distinti sistemi di gestione, Baan come ERP, MES e un tool per il disegno di cavi. Questi strumenti non erano connessi tra loro e richiedevano ciascuno, ogni volta, l’inserimento dati con notevole dispendio di tempo e di risorse”. Racconta il PM di progetto Ghaieth Guerine.
Noi abbiamo gestito l’implementazione del modello SAP per tutti i processi aziendali e lo abbiamo interfacciato con MES (Advaris).
Mashfrog Group è riuscita a realizzare la prima integrazione, a livello global, del modello SAP con MES grazie alla sua vasta conoscenza del mondo manufacturing
”.

I tempi record

Di norma un progetto di migrazione dei sistemi aziendali richiede dai 10 ai 12 mesi di lavoro. Le fasi di progetto prevedono generalmente 2 mesi di GAP Analysis, 4 mesi per l’implementazione vera e propria, 4 mesi di test e training e 2 mesi di supporto al Go Live.
Il progetto di migrazione in Oman Cable è durato nel complesso 6 mesi: 4 mesi di preparazione, implementazione e test&training, e meno di 2 mesi di supporto al Go Live avvenuto lo scorso 15 febbraio. Una durata record che ha visto il team di consulenti mashfrog presenti sul posto per circa il 50% del tempo.
Il team era composto da circa 30 persone, 24 risorse mashfrog (Senior Project Lead e Junior Consultant selezionati attraverso le Academy) e 5 consulenti esterni. Parte del team anche due risorse selezionate sul posto e full time presso l'azienda cliente.  

I key success factor

Il processo di migrazione finalizzato in Oman è a tutti gli effetti una best practice che ci ha consentito di individuare le condizioni ottimali per il successo. Tra queste, ci spiega Ghaieth Guerine:
•      Un cliente particolarmente aperto ed interessato al cambiamento;
•      Un team di progetto esperto e con solide competenze SAP;
•      Una conoscenza approfondita dei processi aziendali, anche acquisita durante la fase di preparazione;
•      L’adozione del kernel, il modello organizzativo standard, e la capacità di guidare il business nell’adozione dello stesso;
•      Una relazione con il cliente positiva e basata sulla fiducia.

Gli aspetti sfidanti

"Sicuramente la gestione delle differenze culturali. L’Oman è un paese molto diverso dal nostro anche per l’organizzazione del lavoro". Tra le criticità principali da affrontare non solo metodologie e approcci al lavoro differenti, ma anche aspetti concreti come il fuso orario, una settimana lavorativa che va dalla domenica al giovedì e l’assenza di tool di comunicazione da remoto. Criticità che sono state però gestite e superate grazie a una grande capacità di adattamento reciproca e alla presenza di risorse on-site full time.  

Il vantaggio competitivo

La capacità di integrare sistemi gestionali diversi, come in questo caso SAP e MES, e la riduzione dei tempi di progetto rende mashfrog Group un partner particolarmente competitivo. Queste caratteristiche comportano infatti, per il cliente, un notevole risparmio in termini di costi, tempi e di risorse coinvolte.