19 Febbraio 2020

L’Impresa di raccontarsi

Mashfrog Group ospite all’evento organizzato da Unindustria in collaborazione con i Giovani Imprenditori Confindustria e LinkedIn.

“L’Impresa di Raccontarsi” è il format di incontri che Unindustria dedica all’innovazione digitale ed alla comunicazione come leva di competitività, invitando player del calibro di Google, Facebook e quest’anno LinkedIn. 

Il primo appuntamento del 2020 si è svolto a Roma nella sede ufficiale di Confindustria, in viale dell’Astronomia, lo scorso 13 febbraio. L’evento è stato organizzato in partnership con LinkedIn ed ha visto protagonisti il Social Network professionale più utilizzato e diffuso al mondo accanto a rappresentanti istituzionali di Unindustria e dei Giovani Imprenditori Confindustria, in qualità di abilitatori dell’iniziativa imprenditoriale del territorio, e tre “casi di successo” di aziende associate a Unindustria. Tra questi anche mashfrog Group, invitata a raccontare come le best practice sperimentate in azienda in ambito social selling, social recruiting e comunicazione stiano producendo risultati in termini di produttività e competitività sul mercato. 

Davide Lucchetti di Unindustria ha moderato l’iniziativa che si è aperta con un panel composto da Gerardo Iamunno, Presidente Piccola Industria Unindustria, Giulio Natalizia, Presidente Giovani Imprenditori Unindustria e Lara Botta, Vice Presidente Giovani Imprenditori di Confindustria. A loro è spettato il compito non solo di fare gli onori di casa, ma anche di porre l’accento sull’importanza della “alfabetizzazione digitale” e sul vantaggio competitivo delle imprese che in Italia scommettono concretamente sulla trasformazione digitale, facendo un uso efficace, innovativo e sostenibile delle nuove tecnologie e dei nuovi modi di comunicare all’interno e all’esterno delle organizzazioni. 

La parola è quindi passata a Roberto Cauda, Enterprise Relationship Manager di LinkedIn, che ha illustrato alla platea come Linkedin stia portando vantaggio alla catena del valore attraverso le principali soluzioni corporate (Talent Acquisition, Social Selling, Learning, etc.) sviluppate negli anni. 
L’efficacia delle soluzioni, tuttavia, non può prescindere dalla visione di chi le adotta e le mette in pratica. Ecco perché l’ultimo panel è stato interamente dedicato alle testimonianze: alle storie di quelle imprese che stanno utilizzando LinkedIn in modo virtuoso non solo in termini di risultati ottenuti, ma di best practice condivisibili e replicabili. In questa cornice abbiamo portato anche la nostra storia. 

Quello di mashfrog è un utilizzo a 360° del Social Network. Le persone che lavorano in azienda hanno un’età media di 33 anni e coprono le principali competenze dell’innovazione digitale, al tempo stesso i nostri stakeholder e i nostri prospect presidiano i principali canali della comunicazione digitale. Per questo utilizziamo LinkedIn non solo per la ricerca di talenti, ma anche per rafforzare il posizionamento del brand e per lo sviluppo del business”, ha raccontato alla platea Federico Zuin, mashfrog Group CEO. 

Insieme a mashfrog Group sono intervenuti Riccardo Schiavon, Communication Manager di Sparkle, che ha mostrato le chiavi del successo della social media strategy messa a punto in azienda, e Valeria Mancini, HR Recruiting & Development Mgr di BSP Pharmaceuticals, industria farmaceutica che ha registrato una straordinaria crescita del personale anche attraverso una strategia social recruiting efficace. 

Il pomeriggio si è concluso con 5 focus group guidati dai professionisti di LinkedIn e verticali sui temi della comunicazione, dell’HR, della talent acquisition, dell’employer branding e del social selling. Un momento formativo che ha dato la giusta conclusione a un evento il cui scopo principale è quello di promuovere un cambio di cultura e un giusto approccio al cambiamento.